Chiusura Filali bancarie? No grazie dice la UIL
Gennaio 22, 2024
La UILP spiega il “cedolino” pensione di febbraio
Febbraio 1, 2024
Mostra tutto

la UILP e il GAP gioco d’azzardo patologico: con la campagna di “mettiamoci in gioco” richieste di interventi urgenti

GIOCO D’AZZARDO URGENTI INTERVENTI PER CONTRASTARE LA LUDOPATIA.
Il 31 gennaio il Coordinamento Lombardo di “METTIAMOCI IN GIOCO” si riunirà nuovamente per richiedere interventi urgenti:

A fine del 2022 in Lombardia sono stati presi in carico oltre 2.500 soggetti con disturbo da gioco d’azzardo patologico e la spese sanitaria e psico/socio/educative di recupero arrivano a circa 1,5 milioni
Valeria Cavrini della Segreteria Regionale UILP Lombardia sostiene che : “Sono necessarie azioni incisive, soprattutto dopo che l’appello dell’aprile
2023 al Presidente della repubblica ed ai Ministri del Governo Meloni, è rimasto senza risposta.
Si tratta di un fenomeno che nel 2021 ha visto gli italiani (tra cui molti pensionati) gettare ben 111 miliardi di euro. Il 31 gennaio si riunirà il Coordinamento Lombardo di “Mettiamoci in gioco”, coordinamento di cui la Uil Pensionati fa parte sia a livello regionale che Nazionale. Questo alla luce dei dati che sono più che allarmanti:
L’ obiettivo diventa ora  ribadire l’appello fatto al Presidente della Repubblica e ai ministri del Governo in cui si chiedeva “la pubblicazione libera online dei dati sul gioco pubblico fisico e a distanza da parte dell’agenzia dogane e monopoli” perché si intraprendano misure incisive contro un vero e proprio male.
.
Nell’ultimo anno la Lombardia ha bruciato 12 miliardi solo nel gioco d’azzardo “fisico“ legale (fonte Agenzia delle Dogane e dei Monopoli). Videolotterie (3,7 miliardi) e slot machine (3,6) sono ancora le più utilizzate. Ma l’online (73 miliardi giocati nel 2022), che in Italia ha sorpassato per la prima volta le sale dedicate al gioco (63
miliardi), continua la cavalcata iniziata durante la chiusura dei centri per il Covid :  in Lombardia la stima è di 9 miliardi, ma la cifra è incompleta per i tanti “zero“ che compaiono accanto alle giocate sulle slot virtuali. A questi numeri si aggiunge poi il sommerso, la quota di puntate e scommesse illegali che escono dai radar dello Stato.
Ma quello che preoccupa i pensionati è anche la notizia che il Governo voglia chiudere l’osservatorio sulla dipendenza da azzardo per sostituirlo con una con una cosiddetta “Consulta” permanente dei giochi pubblici ammessi in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatti